I funghi medicinali sono di classe superiore

Funghi medicinali o funghi culinari? Molto spesso le persone mi chiedono: “Lei che si occupa soprattutto di funghi medicinali, come si pone nei confronti dei funghi che si usano normalmente in cucina?”

funghi m.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Posso dire che i funghi che si usano come ingredienti per squisite pietanze rappresentano un valido aiuto per la nostra salute in quanto sono ricchi di vitamine del gruppo B, soprattutto niacina, riboflavina e acido ascorbico, di vitamina C, di ferro, di carboidrati, di acidi grassi polinsaturi, proteine con molti amminoacidi essenziali, ecc. ecc. Inoltre anche la scienza ha accertato e continua ad accertare le notevoli proprietà salutistiche di questi funghi. Tuttavia dobbiamo dire che alcuni funghi che non vengono utilizzati in cucina sono sicuramente migliori di altri e hanno proprietà benefiche notevolmente più spiccate di altri: sono i cosiddetti funghi medicinali.

funghi medicinali

 

 

 

 

 

 

 

 

Così per esempio il Ganoderma lucidum,  fungo medicinale orientale, stimola il sistema immunitario in un modo infinite volte più potente rispetto ai funghi champignon; si pensi che gli scienziati giapponesi hanno evidenziato come nelle regioni in cui si coltiva il Ganoderma lucidum ci sia una minore incidenza di patologie tumorali rispetto ad altre parti dove questo fungo è meno conosciuto. Un discorso analogo va fatto per il Maitake e ancora di più per lo Shiitake; in pratica la differenza tra funghi medicinali e funghi culinari sta nel fatto che i primi appartengono a una classe superiore rispetto ai primi.

Perché preferire i funghi medicinali

funghi c.

 

 

 

 

 

 

 

Nella maggior parte dei casi i funghi medicinali vengono assunti sotto forma di polvere posta all’interno di capsule o pressata nelle compresse, questa polvere viene ricavata soprattutto dal micelio, cioè la parte vegetativa del fungo, ovvero quella parte dove sono maggiormente concentrate le più varie sostanze benefiche del fungo; dei funghi da cucina invece si utilizza il corpo fruttifero e in questo, anche se le sostanze benefiche sono presenti, la loro concentrazione è notevolmente inferiore rispetto a quella del micelio. Un altro vantaggio dei funghi medicinali sta nel fatto che essi sono notevolmente più igienici rispetto ai funghi da cucina, questo perché i funghi medicinali vengono coltivati in modo completamente biologico, sotto controlli rigidissimi e alla fine vengono sterilizzati prima che l’estratto in polvere venga immesso nelle capsule o pressato nelle compresse. I funghi da cucina invece, nella maggior parte dei casi, non sono biologici e sono spesso trattati con pesticidi o nutriti con concimi chimici e per questo il loro consumo frequente può rivelarsi dannoso, è consigliabile quindi acquistare questi funghi nei negozi specializzati dove si vendono solo prodotti biologici con certificati documentati. Infine assumere funghi in pillole o in capsule può essere di aiuto verso l’apparato digerente in quanto il micelio viene assimilato più facilmente e più rapidamente rispetto al corpo fruttifero.

Clicca qui per vedere altri articoli sul Ganoderma lucidum

Naturopata Guglielmo Carbone

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

   

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.