Marcella e i suoi problemi di stichezza

Problemi di stitichezza: Marcella è una casalinga di 42 anni e da qualche tempo avverte un certo gonfiore intestinale accompagnato da stitichezza che si manifesta con una sensazione di aria nell’intestino e, talvolta, con dolori e crampi addominali. È un inconveniente abbastanza fastidioso che tuttavia Marcella pensava di risolvere con una dieta appropriata, ma non c’è stato niente da fare; il successivo utilizzo di farmaci specifici per il suo problema consigliati dal suo medico ha portato a un miglioramento temporaneo della situazione che però svaniva una volta che i farmaci venivano sospesi. Marcella non vuole imbottirsi di farmaci anche perché sa che a lungo andare gli effetti collaterali di questi possono diventare abbastanza importanti e fare più danni del suo problema iniziale e allora pensa ad un trattamento alternativo che possa risolvere i suoi problemi di stitichezza basato su rimedi naturali che non abbiano effetti collaterali di rilievo e per questo decide di rivolgersi a me.

Il Ganoderma lucidum per risolvere i problemi di stitichezza di Marcella

problemi di stitichezza

 

 

 

 

 

 

 

 

Io sto ad ascoltare tutto quanto ha da dirmi, della sua situazione di stress, della sua alimentazione abbastanza irregolare e di certe abitudini sbagliate di cui lei non si rendeva conto. Le do dei consigli sui suoi comportamenti, le suggerisco di limitare al massimo formaggi e latticini, di mangiare frutta e verdura a volontà, di stare lontana il più possibile da situazioni di stress e soprattutto le consiglio l’assunzione di due funghi: il Ganoderma lucidum e l’Hericium erinaceus.

Il Ganoderma lucidum, in particolare, ha una importante funzione nel ridurre lo stress e, inoltre, agisce anche a livello intestinale promuovendo il movimento delle pareti dell’intestino (peristalsi) e quindi la progressione del cibo, stimolando la formazione degli enzimi digestivi e ripristinando la flora batterica intestinale. L’Hericium ha un’azione specifica a livello dell’apparato digerente migliorando in particolare la funzione digestiva e la funzionalità generale dell’intestino. L’azione sinergica di entrambi questi funghi produce un effetto veramente rilevante per il superamento dei problemi di stitichezza di Marcella.

Col Ganoderma lucidum niente più problemi di stitichezza per Marcella

problemi di stitichezza

 

 

 

 

 

 

 

Marcella senza alcuna esitazione comincia il trattamento; mi contatta solo dopo qualche giorno e mi dice che la situazione è già nettamente migliorata, il senso di gonfiore è diminuito, avverte un certo movimento a livello intestinale e anche a livello emotivo si sente più rilassata. Passano ancora un paio di settimane e Marcella viene nel mio studio soddisfattissima per raccontarmi che il suo intestino ha ripreso a funzionare alla perfezione, che non ha più quel fastidiosissimo senso di gonfiore e che adesso è più calma e più tranquilla; mi dice anche che si sente più attiva ed energica e che la notte dorme benissimo, cosa che ormai non le succedeva da tempo. Mi chiede se può continuare a prendere il Ganoderma lucidum perché è convinta che quello stato di benessere sia dovuto proprio a questo fungo, io rispondo che ha proprio ragione e che può continuare a prenderlo anche per tutta al vita senza alcun problema.

Clicca qui per vedere altri articoli sul Ganoderma lucidum

Naturopata Guglielmo Carbone

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

     

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.