Caratteristiche dell’impotenza sessuale

Impotenza sessuale o disfunzione erettile viene definita come l’incapacità dell’uomo di raggiungere e mantenere l’erezione sufficiente a svolgere un rapporto sessuale soddisfacente. Si distingue in primaria, se si manifesta sin dalla pubertà, e secondaria, se si manifesta successivamente; può essere anche ‘generalizzata’, se si manifesta in qualsiasi occasione, o ‘situazionale’ se si presenta invece in determinate situazioni, attività o partner. Per quanto riguarda le cause esse possono essere di tipo fisico o di tipo psicologico. Tra le cause psicologiche più comuni possiamo considerare l’ansia, lo stress, la depressione, i condizionamenti ambientali, i conflitti psichici interni, ecc. Le cause di tipo fisico possono essere ricondotte ad alterazioni di tipo endocrino, di tipo vascolare, di tipo neurologico, all’uso di particolari farmaci o a interventi di tipo medico. Bisogna anche considerare alcuni fattori aggravanti come il fumo, l’alcool, le droghe, l’obesità, l’ipercolesterolemia e la sedentarietà.

impotenza sessuale

 

 

 

 

 

 

 

I rimedi fitoterapici per il trattamento dell’impotenza sessuale

I rimedi naturali per il trattamento dell’impotenza vertono soprattutto nel combattere le cause sia di tipo fisico che di tipo psicologico.

Rimedi naturali per l’impotenza sessuale di tipo fisico:

ginseng

 

 

ginseng

 

 

 

 

  • Ginseng: viene utilizzata la radice; si è visto, tra l’altro, come questa sia efficace nello stimolare il desiderio e le funzioni sessuali; i suoi principi attivi favoriscono il rilascio di ossido nitrico dalle cellule endoteliali nei corpi cavernosi del pene determinando la dilatazione dei vasi sanguigni e quindi un’erezione più vigorosa.
  • Ginkgo biloba: agisce rilasciando la muscolatura liscia delle pareti dei vasi sanguigni dei corpi cavernosi del pene favorendo l’afflusso di sangue in essi e quindi migliorando l’erezione. È efficace anche per persone che accusano la disfunzione erettile come conseguenza di una prolungata assunzione di farmaci antidepressivi.
  • Maca delle Ande: è famosa con il nome di “viagra peruviano” per la sua notevole azione sulla funzionalità erettile in modo però del tutto naturale; inoltre rafforza l’organismo e ripristina l’equilibrio e la funzionalità del sistema endocrino, favorisce anche la produzione di sperma.
  • Damiana: ha un’azione simile a quella del testosterone e pertanto stimola il centro nervoso dell’erezione e favorisce l’afflusso di sangue nei corpi cavernosi del pene; con queste due azioni assicura un’erezione consistente e duratura.
  • Serenoa: i principi attivi presenti nelle sue bacche hanno azione antiestrogenica, cioè sono in grado di inibire i recettori degli estrogeni, principali responsabili dell’impotenza maschile; le bacche di serenoa vengono utilizzate anche per curare disfunzioni urologiche, atrofie testicolari e infiammazioni della prostata.

Rimedi naturali per l’impotenza sessuale di tipo psicologico

passiflora

 

 

 

passiflora

 

 

 

 

 

  • Passiflora: ne vengono utilizzate le foglie soprattutto per la loro azione ansiolitica e antistressogena, quindi sono molto indicate nell’impotenza che deriva da queste cause.
  • Melissa: anche di questa pianta vengono utilizzate le foglie per le loro spiccate proprietà nel combattere l’ansia, lo stress e la tensione nervosa. Agiscono anche nel rilasciare la muscolatura liscia dei vasi dei corpi cavernosi del pene favorendo l’erezione.
  • Biancospino: agisce sul sistema nervoso con effetti soprattutto ansiolitici e quindi è molto utile per individui molto nervosi, emotivi e tendenti all’agitazione; ha effetto anche vasodilatatorio sui vasi dei corpi cavernosi del pene.

Il Ganoderma lucidum e le sue azioni contro l’impotenza sessuale

Il Ganoderma lucidum è detto anche l’afrodisiaco degli imperatori proprio per le sue notevoli capacità di combattere l’impotenza sessuale maschile; sono molteplici le sue azioni volte appunto a determinare questo effetto come, per esempio, la sua capacità di migliorare la circolazione sanguigna anche e soprattutto a livello dei corpi cavernosi del pene, è in grado di promuovere nell’organismo l’eliminazione delle tossine derivanti da farmaci, droghe ed alcool, stimola il sistema nervoso riducendo, quindi, gli stati d’ansia e di stress, stimola le ghiandole preposte alla secrezione del testosterone, stimola il metabolismo riducendo eventuali situazioni di sovrappeso, ecc. ecc. Come si può ben vedere sono tutte azioni volte a rimuovere situazioni che possono essere causa dell’impotenza sessuale maschile per cui l’appellativo di afrodisiaco degli imperatori è pienamente meritato.

Anche per l’impotenza sessuale è importante seguire una alimentazione sana, naturale ed equilibrata rivolta soprattutto all’assunzione di alimenti poveri di grassi e ricchi di vitamine; in particolare, per risvegliare un certo appetito sessuale e migliorare le performance, possiamo suggerire dei pasti basati sulla presenza di peperoncino, ostriche e molluschi, di cioccolata, di zafferano, ecc.

L’attività fisica risulta essenziale per vincere l’impotenza sessuale per molti motivi; prima di tutto perché con l’attività fisica si ha una maggiore ossigenazione del sangue e quindi una maggiore stimolazione degli organi e tessuti deputati a svolgere le proprie funzioni compresi quelli relativi all’attività sessuale; poi l’attività fisica concorre a ridurre il sovrappeso, determina un miglioramento funzionale del nostro corpo e fa aumentare l’autostima riducendo anche l’ansia e lo stress, inoltre migliora il proprio aspetto estetico e aumenta la voglia di stare insieme agli altri, tutti eventi che portano a un netto miglioramento delle proprie performance sessuali.

Clicca qui per vedere altri articoli sul Ganoderma lucidum

Naturopata Guglielmo Carbone

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.