Ganoderma lucidum, tempi di efficacia – Quanto tempo ci vuole per vedere i benefici del Ganoderma?

Ganoderma lucidum, tempi di efficacia: Una delle domande più frequenti che le persone mi rivolgono a proposito del Ganoderma lucidum è: “Dopo quanto tempo incominceranno a vedersi i primi benefici?

Ganoderma lucidum, tempi di efficacia

 

 

 

 

 

 

 

 

Come si può rispondere a questa domanda? Innanzitutto posso dire che non c’è un tempo ben preciso per vedere i primi benefici, ma dipende dal nostro organismo e dalla sua capacità di recepire i principi attivi contenuti nel Ganoderma lucidum; ci sono state persone che mi hanno riferito di essersi accorte di stare meglio già dopo pochi giorni, mentre altre persone hanno dovuto aspettare qualche settimana prima di sentirne i benefici. In tutti i casi, comunque, i benefici ci sono sempre.

Chiarito questo punto, adesso dobbiamo fare una distinzione: bisogna capire se abbiamo a che fare con un individuo sano e che quindi vuole rinforzare il proprio sistema immunitario in modo da prevenire tante malattie o se abbiamo a che fare con un individuo con una patologia ben precisa e che da questa vuole guarire.

Ganoderma lucidum, tempi di efficacia – Tempi d’azione del Ganoderma in un individuo sano

Ganoderma lucidum: tempi di efficacia

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel primo caso, grazie alla grande capacità del Ganoderma lucidum di rinforzare potentemente il sistema immunitario, dobbiamo semplicemente integrare la nostra dieta con la quantità di Ganoderma che ci viene consigliata dall’operatore, in questo modo bastano soltanto un paio di settimane per raggiungere il nostro obiettivo. Inoltre, questo trattamento, consente il raggiungimento di uno stato di maggiore benessere riguardante tutti gli organi e i sistemi del nostro organismo.

Se il soggetto non soffre di particolari problemi di salute l’azione del Ganoderma è rivolta inizialmente a depurare l’organismo, poi a individuare le eventuali carenze e infine a dare un equilibrio alle varie funzioni vitali. Vediamo come tutto ciò avviene nei particolari.

Ganoderma lucidum, tempi di efficacia – Fasi d’azione del Ganoderma lucidum

 

reishi 1

 

 

 

 

 

 

 

 

1a fase – Analisi: in questa prima fase il Ganoderma analizza l’organismo e individua se ci sono squilibri o particolari necessità e, grazie alle sue capacità adattogene, andrà a porre dei rimedi in modo naturale.

2a fase – Purificazione: in questa seconda fase il Ganoderma, grazie alle sue notevoli proprietà antiossidanti, è in grado di neutralizzare molto rapidamente le tossine e le impurità che si formano continuamente nel nostro organismo in conseguenza dei normali processi biologici o come derivati di sostanze dannose che inopinatamente vi si introducono.

3a fase – Regolarizzazione: in questa fase il Ganoderma opera nella regolarizzazione dei processi vitali dell’organismo andando a stimolare tutte le funzioni delle sue varie parti e contribuendo quindi a darci un maggiore equilibrio sia fisico che mentale.

4a fase – Fortificazione: a questo punto, una volta che l’organismo è purificato e le sue funzioni sono regolarizzate ed equilibrate, è importante che le sue difese vengano rinforzate in modo che nessun pericolo possa minacciare il nostro benessere. In questo senso il Ganoderma agisce nel rinforzare molto efficacemente il sistema immunitario e quindi rendendo il nostro fisico molto più resistente ad eventuali agenti patogeni che potrebbero attaccarlo

5a fase – Ringiovanimento: questa quinta e ultima fase rappresenta la conseguenza a lungo termine dei vari benefici che il Ganoderma apporta al nostro organismo e che abbiamo visto in precedenza. Naturalmente un organismo purificato, regolarizzato nelle sue funzioni e reso più resistente alle malattie deve, per forza di cose, assumere un aspetto fisico e una funzionalità nettamente migliore che in precedenza e, quindi, in una parola, essere più giovane.

Queste fasi, dunque, riguardano un individuo sano che aspira a rimanere sano e che vuole aumentare il proprio stato di benessere e il proprio equilibrio sia fisico che mentale. Per ottenere questo basta assumere regolarmente e senza tralasciarle mai le giuste dosi di Ganoderma per 15-20 giorni.

Ganoderma lucidum, tempi di efficacia – Tempi d’azione del Ganoderma in presenza di malattie

ganoderma 8

 

 

 

 

 

 

 

 

Se invece siamo in presenza di malattie concrete e conclamate possiamo dire che il Ganoderma lucidum risulta efficace in moltissimi casi però a dosi più elevate rispetto a quelle che vengono utilizzate per la purificazione, il riequilibrio e la fortificazione dell’organismo. Tuttavia è bene, in questi casi, non sostituire la terapia farmacologica con il Ganoderma, ma attenersi a quanto possa consigliare il medico. Una cosa sicurissima è che se il Ganoderma viene assunto insieme ai farmaci di elezione per quella determinata patologia, la guarigione avviene in un tempo notevolmente ridotto e i sintomi vengono avvertiti in modo sensibilmente minore.

Per quanto riguarda i tempi di guarigione allo stato attuale non c’è niente di sicuro poiché questi dipendono da tantissime variabili come la sensibilità dell’individuo al Ganoderma, la gravità della patologia, la concomitante assunzione di farmaci di sintesi, la resistenza che l’individuo stesso oppone alla malattia, ecc. ecc.

UNA RACCOMANDAZIONE: FATE MOLTA ATTENZIONE NELLO SCEGLIERE LA MIGLIORE QUALITA’ DI GANODERMA LUCIDUM; SUL MERCATO SI POSSONO TROVARE PRODOTTI MOLTO SCADENTI.

PER UN EVENTUALE CONSULTO COMPLETAMENTE GRATUITO O PER ULTERIORI INFORMAZIONI SUL GANODERMA LUCIDUM POTETE TELEFONARMI AL 320 9323852 0 SCRIVERMI SU “guglielmocarbone2.0@gmail.com”

Clicca qui per vedere altri articoli sul Ganoderma lucidum

Naturopata Guglielmo Carbone

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.