Tag "fitoterapia"

Ganoderma lucidum come antinfiammatorio

Ganoderma lucidum e malattie infiammatorie Il Ganoderma lucidum ha efficacia non solo contro i disturbi infiammatori passeggeri e di minore gravità, ma esercita un potente effetto antiflogistico anche nelle malattie infiammatorie croniche. Infatti è in grado di spegnere tanto i sintomi, quanto i meccanismi alla base di queste patologie. La sua azione è paragonabile a quella del cortisone e a quella degli antinfiammatori non cortisonici chiamati “FANS” (farmaci antinfiammatori non steroidei),

Ganoderma lucidum e virus: attività terapeutica

Ganoderma lucidum e virus: generalità Ganoderma lucidum e virus: il virus è una particella infettiva costituita essenzialmente da proteine e acidi nucleici (DNA o RNA) che parassita cellule animali e vegetali determinandone la morte e quindi l’instaurarsi di malattie di vario tipo. Catalogo integratori a base di Ganoderma lucidum I virus che causano malattie hanno pericolosità molto diversa. Si trasmettono all’uomo attraverso il canale alimentare o per via aerea (come

Dottoressa Valentina Bianchi: Il Ganoderma lucidum*

Curiosità sul Ganoderma lucidum       Il Ganoderma lucidum contiene: minerali quali ferro, zinco, rame, manganese, magnesio, potassio, calcio, germanio; vitamine del gruppo B, in particolare B1, B2, B6, B9, vitamina C, vitamina E, ergosterina precursore della vitamina D”; 17 aminoacidi tra cui tutti quelli essenziali; polisaccaridi e glicoproteine; quasi 100 enzimi; steroli precursori ormonali; sostanze ad attività antistaminica; triterpeni. Il fungo Reishi è impiegato come medicamento in Oriente

Dottor Georges M. Halpern: “Reishi e tumori”*

Il ruolo del Reishi nella cura e nella prevenzione dei tumori     Fondamentalmente il sistema immunitario è in grado di combattere le cellule tumorali maligne in tre modi: uccidendole direttamente con i linfociti T citotossici, indebolendole così che le cellule normali possano distruggerle, oppure distruggendole per mezzo di sostanze simili a tossine. Tre di queste ultime, associate al controllo della crescita e sopravvivenza delle cellule tumorali, sono le seguenti:

Dottore Walter Ardigò: “Come usare il Ganoderma lucidum”*

Utilizzo del Ganoderma lucidum       Per il catalogo completo degli integratori a base di Ganoderma lucidum, clicca sull’immagine.     Il Ganoderma lucidum non è “semplicemente” una cura, ma un rimedio in grado di agire a tutti i livelli e su tutto l’organismo. Per questo, per avere il massimo dei risultati, è preferibile utilizzarlo per lunghi periodi. Del resto, perché interrompere un trattamento che aiuta a stare meglio

Mycoveggie, tanta salute in una miscela vegetale ricca di componenti naturali

Componenti del Mycoveggie Mycoveggie è una miscela vegetale speciale ricca di fibre, a basso contenuto di grassi, priva di zucchero e priva di colesterolo. In questa miscela sono presenti verdure selezionate (sedano, zenzero, foglie di noni), cereali (psyllium, mais dolce), erbe aromatiche (foglie di ginkgo, foglie di gelso), funghi (shiitake, hericium) frutta, spezie, spirulina e tè verde. Funzioni dei componenti del Mycoveggie       Le fibre presenti nel Mycoveggie

Steatosi epatica e Ganoderma lucidum: il caso di Milena

Milena, ammalata di steatosi epatica, sta sempre più male       Milena è una donna di 57 anni, casalinga e un po’ in sovrappeso perchè le piace mangiare tanto e bene; preferisce soprattutto i formaggi perché, oltre ad esserne ghiotta, è convinta che il latte e i derivati del latte hanno un effetto positivo sulla salute delle ossa. Niente di più sbagliato, infatti si è appurato ormai con certezza

Oggi parliamo di funghi in generale

              In questo sito abbiamo parlato moltissimo di un fungo, il Ganoderma lucidum o Reishi, incidentalmente abbiamo anche visto qualcosa di altri funghi come il Cordyceps sinensis o l’Hericium erinaceus, ecc… però non abbiamo detto di cosa sia un fungo e che cosa possa rappresentare in natura. Oggi voglio coprire questa lacuna e spiegare, sebbene in modo molto rapido, i funghi in generale. Cosa

Ganoderma lucidum e maratona: Leonardo riprende a correre

Leonardo, campione di maratona, non può più correre per i numerosi infortuni             Leonardo ha 43 anni e corre maratone sin da quando era ragazzo, lui vive per questo sport e lo fa con grande passione ed entusiasmo anche se esso comporta enormi sacrifici ed intensi sforzi fisici e mentali. Ultimamente però è perseguitato da vari tipi di infortuni sia di tipo muscolare che articolare

Ganoderma lucidum e allergia: Angelo risolve il problema

Angelo, per colpa dell’allergia, non può fare mountain bike in campagna             Angelo è un uomo di 45 anni ed è un grande appassionato di mountain-bike. Appena ha un giorno libero, il suo massimo desiderio è quello di prendere la bicicletta e di andare per sentieri di campagna; ma questo lo può fare solo ora perchè prima si doveva accontentarsi di pedalare lungo le strade