Olio di neem: generalità

Olio di neem. Il nome deriva dall’antica dea indiana Neemari. Viene estratto per spremitura a freddo dai semi dell’albero Azadirachta indica perché è proprio nei semi, più che in qualsiasi altra parte della pianta, che sono contenute le sostanze dagli straordinari effetti curativi. Quest’olio viene utilizzato soprattutto per i suoi benefici effetti sulla pelle e non è adatto all’uso interno pertanto non va assolutamente ingerito, ma deve essere applicato sulla superficie cutanea sia come prodotto curativo che cosmetico. Infine va detto che, per la sua attività molto potente, va aggiunto in creme naturali o in oli vegetali più delicati come l’olio di mandorle dolci o l’olio di jojoba.

Olio di neem

Proprietà e benefici dell’olio di neem

I principi attivi presenti nell’olio di neem sono in grado di contrastare la proliferazione di batteri, virus e funghi, hanno anche attività antinfiammatoria e inoltre conferiscono a quest’olio la capacità di svolgere un’azione idratante, rigenerante e ristrutturante sulla pelle; per tutte queste proprietà, l’olio di neem risulta pertanto efficace sulle più comuni affezioni dermatologiche. Lo si può ritrovare frequentemente nella composizione di preparati erboristici o in prodotti cosmetici come creme, saponi, dentifrici, ecc. L’odore un po’ pungente rende quest’olio poco gradito, però può essere addizionato ad oli essenziali dall’odore più piacevole che abbiano, però, le proprietà adatte al disturbo che si deve trattare.

Applicazioni pratiche dell’olio di neem

Batteri, virus e funghi: viene utilizzato soprattutto contro lo stafilococco aureo responsabile delle tipiche manifestazioni dell’acne, contro l’Herpes virus e contro i batteri responsabili della formazione della placca dei denti. Viene utilizzato in associazione con oli più delicati o con creme da applicare nelle zone interessate o con paste dentifricie per la placca. Per quanto riguarda i funghi risulta efficace per i funghi del tratto gastrointestinale, dell’apparato respiratorio, dell’apparato genitale e per i vari funghi della pelle.

Azione antinfiammatoria: risulta attivo nelle affezioni gengivali e nella piorrea con l’applicazione in associazione con la pasta dentifricia. È utilizzato anche nei dolori da strappi muscolari, nelle artriti e nei reumatismi spalmandolo nei punti interessati mescolato con altri oli più delicati.

Azione cicatrizzante: viene usato contro la psoriasi e gli eczemi perché ha azione idratante e protettiva della pelle e, nello stesso tempo, sfiamma, cicatrizza l’irritazione, la desquamazione e le lesioni che questi inconvenienti provocano e, sempre per questo stesso motivo, viene usato in caso di ustioni estese, ferite infette e per stimolare la cicatrizzazione e la ricostruzione dei tessuti.

Azione insettifuga: è efficace per allontanare le zanzare, i pidocchi e gli acari della scabbia e anche le pulci e i parassiti degli animali. Può essere utilizzato anche applicandolo sulle punture degli insetti.

Naturopata Guglielmo Carbone    

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.