Mirtillo nero e sue proprietà benefiche principali

Mirtillo nero e sue proprietà benefiche. Del mirtillo nero vengono utilizzati il frutto e le foglie. Il frutto costituisce un prezioso rimedio in caso di colibacillosi e si rivela utile contro diarree, enteriti acute, stomatiti, ulcere, varici, flebiti, oltre che in caso di emorragie emorroidali, problemi alla retina e disturbi vascolari dell’occhio. È importante sapere, inoltre, che le bacche secche hanno proprietà astringenti, mentre quelle fresche sono lassative. Per questo le conserve e le gelatine di mirtillo vengono consigliate in particolare agli anziani e ai bambini per la regolazione delle funzioni intestinali. Le fogli di mirtillo nero vengono utilizzate in caso di ritenzione di urina, atonia vescicale, cistite, uretrite, diabete e diarrea. In Nord Italia si prepara un vino di mirtillo dai benefici effetti terapeutici: risulta infatti efficace come astringente, antisettico intestinale, contro meteorismo, diarrea, dispepsia e anoressia; combatte inoltre i processi infiammatori cronici del canale digerente soprattutto nelle persone anziane. In caso di diabete, oltre ai preparati successivamente descritti, si può ricorrere alla tintura madre da assumersi nella dose di 40 gocce per 3 volte al giorno in poca acqua, lontano dai pasti. Il preparato più attivo, tuttavia, rimane l’infuso. L’acqua distillata delle foglie, infine è un ottimo collirio.

Mirtillo nero

Mirtillo nero e sue proprietà benefiche: applicazioni pratiche

Diarrea, emorragie emorroidali: fate bollire 1-2 cucchiaini di frutti di mirtillo in un bicchiere di acqua per 10 minuti. Contro la diarrea bevete ingerendo anche i frutti; in caso di emorroidi, invece, il decotto può essere impiegato per un benefico clistere.

Cistite, uretrite, diabete: lasciate un cucchiaio di foglie di mirtillo in infusione in una tazza di acqua bollente per 15 minuti; quindi colate e assumetene 2 tazze al giorno lontano dai pasti, mattina e sera. Con l’uso costante delle foglie di mirtillo, il glucosio nei diabetici si abbassa notevolmente; si sconsiglia comunque di assumere l’infuso in dose elevate o per periodi troppo lunghi.

Diabete: fate bollire in mezzo litro di acqua, per 15 minuti, 2 cucchiai della miscela di 30 grammi di foglie di mirtillo, 25 grammi di foglie di eucalipto, 25 grammi di foglie di boldo, 20 grammi di radice di bardana. Filtrate e bevete una tazza prima di colazione, pranzo e cena.

Clicca qui per vedere gli altri articoli sulle piante curative

Naturopata Guglielmo Carbone    

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.