Come scegliere gli oli essenziali per profumare la casa

Oli essenziali per profumare la casa. La nostra casa è il nostro ambiente, il posto in cui stiamo meglio, il luogo dove ci ritroviamo con i nostri cari e rappresenta anche lo specchio di come siamo, di come ci poniamo nei confronti degli altri e di come ci poniamo anche nei nostri confronti. Naturalmente è importante anche l’odore che emana dalla nostra casa, è anche questo odore che influisce positivamente o negativamente sul nostro umore ed è anche questo odore che influirà sul giudizio che gli altri si faranno di noi entrando nella nostra casa. Quindi sarebbe giusto profumare la casa secondo la profumazione che ci piace di più, che sentiamo più vicina alla nostra personalità. Sul mercato (nelle profumerie, nelle erboristerie, nei supermercati) esistono molti profumi per ambienti già pronti da utilizzare, più o meno ecologici, più o meno naturali, ma c’è una notevole differenza tra un profumo già approntato da qualcun altro miscelando varie fragranze secondo i suoi gusti e un profumo creato da noi stessi abbinando, secondo le nostre preferenze, taluni oli essenziali puri e naturali.

Oli essenziali per profumare la casa

Benefici degli oli essenziali per profumare la casa

Considerando che gli oli essenziali sono in grado di apportarci anche notevoli benefici sia fisicamente, che mentalmente o psichicamente, dobbiamo scegliere nel migliore dei modi possibile secondo i nostri gusti, ma anche secondo il nostro grado di salute sia fisica, che mentale o psichica e secondo le nostre esigenze del momento perché gli oli essenziali, molto più di altri profumi, sono in grado non solo di farci provare piacere con la loro fragranza, ma anche di farci stare bene in tutti i nostri aspetti, a 360 gradi, e di stimolarci verso determinati compiti che dobbiamo assolvere. Possiamo usare gli oli essenziali per calmarci o rilassarci oppure per darci energia e vitalità, con gli oli essenziali possiamo creare un’atmosfera intima oppure rendere più vivace un incontro tra amici, possiamo ricevere uno stimolo in determinate occupazioni lavorative da svolgere in casa oppure possiamo ricevere un aiuto importante quando non riusciamo a dormire; gli oli essenziali, in molti casi, hanno anche funzioni curative e ci potrebbero permettere anche di evitare l’uso di farmaci che potrebbero risultare dannosi.

Oli essenziali per profumare la casa: come sceglierli?

A questo punto sorge spontaneo un interrogativo: come faccio a scegliere il profumo più adatto a me e quindi alla mia casa? Come faccio a miscelare diversi oli per ottenere la fragranza più piacevole e nello stesso tempo adatta alle mie esigenze del momento? Niente di più semplice. Annusate il profumo tenendo però la boccetta a qualche centimetro dal naso poichè l’odore è troppo intenso e potrebbe invadervi con una certa violenza, “sentite” la sensazione che ogni profumo vi trasmette e chiedetevi se vi fa percepire un senso di piacevolezza e di benessere. Mescolate poi varie gocce di oli essenziali secondo quelli che pensiate facciano in quel momento al caso vostro e mettetele in un diffusore elettrico, vi accorgerete che dopo qualche secondo la vostra casa sarà inondata da un piacevolissimo profumo e voi vi sentirete molto bene. È chiaro che per ottenere la miscela più adatta a voi occorre fare diverse prove fino a quando non si raggiunge quella ottimale.

Le nostre preferenze sugli oli essenziali per profumare la casa

Noi possiamo darvi qualche suggerimento, però voi scegliete gli oli essenziali che sentite più “vostri” e mescolateli come ritenete più opportuno. Ecco alcuni oli essenziali da provare per l’aromaterapia della vostra casa.

Olio essenziale di incenso: estremamente purificante, è utile prima di prendere dimora in una casa nuova. La vibrazione dell’olio di incenso agisce sull’ambiente ma anche sull’essere umano: apre alle novità, calma e aiuta a entrare in profondità dentro se stessi, superando le preoccupazioni materiali.

Olio essenziale di limone: più frizzante rispetto all’olio essenziale di incenso, rende l’aria leggera e stimolante. Si può usare in cucina e nei corridoi, dove spesso gli odori ristagnano;

Olio essenziale di lavanda: aiuta la concentrazione, rigenera il sistema nervoso e calma il continuo rimuginare. È preferibile usarlo nella lampada brucia essenze in soggiorno o nella studio, poiché dona agli ambienti un’atmosfera leggera e rivitalizzante.

Olio essenziale di ylang ylang: è uno dei più efficaci oli essenziali afrodisiaci. In aromaterapia è utilizzato perchè calma profondamente e attenua la depressione e la malinconia, dona gioia di vivere e rilassa il corpo. Utile nella camera da letto, oppure in occasione delle serate intime.

Clicca qui per vedere gli altri articoli sugli oli essenziali

Naturopata Guglielmo Carbone

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.