I principali rimedi naturali per disintossicare l’intestino

Rimedi naturali per disintossicare l’intestino. L’intestino si intossica quando in esso si accumulano tossine e materiale fecale, queste sostanze, una volta ristagnate, subiscono un processo di putrefazione e saranno causa di irritazione della mucosa la quale diventerà meno permeabile e quindi non in grado di eliminare adeguatamente le sostanze tossiche le quali passeranno nel circolo sanguigno andando ad intossicare tutti gli organi e i tessuti del nostro corpo. L’intossicazione dell’intestino si evidenzia soprattutto con feci e sudore maleodoranti, bocca amara e impastata, cattivo funzionamento dell’intestino, stipsi o diarrea, gonfiore addominale, flatulenza, feci collose con presenza di muco, ecc. Disintossicare periodicamente il nostro intestino è importante e lo possiamo fare con prodotti naturali senza effetti collaterali sotto forma di tisane.

Rimedi naturali per disintossicare l'intestino

Rimedi naturali per disintossicare l’intestino: applicazioni pratiche

Origano: ha proprietà antiossidanti, antibatteriche e antitumorali; l’olio essenziale stimola taluni enzimi deputati ad avere una funzione disintossicante. Si mette a scaldare mezzo litro di acqua, si fa bollire e si aggiungono 3 cucchiai di foglie di origano fresco o essiccato (30 g.), si lascia bollire ancora per 3 minuti, si spegne il fuoco e si lascia riposare per 5 minuti, filtrare, addolcire con un cucchiaio di miele (25 g.) e assumerla dopo i pasti principali.

Coriandolo: facilita la digestione ed è utile in caso di diarrea, stitichezza e altri disturbi a carico dell’apparato digerente, facilita l’eliminazione di gas intestinali. Si fa bollire mezzo litro di acqua, si aggiungono 3 cucchiaini di semi o di foglie di coriandolo (15 g.) e si lasciano bollire per altri 5 minuti, si spegne il fuoco e si lascia riposare il tutto per 3-4 minuti, filtrare e bere dopo i pasti principali.

Epazote: è una pianta medicinale originaria del Messico utile per disintossicare l’intestino perché contrasta le infezioni parassitarie, previene l’ulcera e riduce i grassi e il colesterolo. Si fa bollire un litro di acqua e vi si aggiungono 5 cucchiai di foglie e fiori di epazote (50 g.), si lascia bollire il tutto per altri 5 minuti, si fa riposare ancora per 5 minuti e poi si filtra e se ne beve una tazza un’ora prima dei pasti principali.

Tarassaco e rosmarino: sono degli ottimi rimedi naturali per disintossicare l’intestino. Inoltre, grazie all’alto contenuto di ferro, sono utili in caso di anemia. Si fa bollire un litro di acqua e vi si aggiungono 2 cucchiai di tarassaco (20 g.), 2 cucchiai di rosmarino (20 g.) e 2 cucchiai di salsapariglia, si spegne il fuoco e si lascia riposare il tutto per 10 minuti e poi si filtra. Se ne deve bere una tazza dopo i pasti principali per almeno 15 giorni.

Timo: aiuta a digerire ed è utile per i parassiti e i germi presenti nell’intestino. Mettere un cucchiaio di fiori di timo (10 g.) e 5 foglie di timo secco in un pentolino con un litro di acqua, mettere sul fuoco, portare ad ebollizione e continuare a fare bollire a fuoco basso per 5 minuti, spegnere il fuoco e lasciare riposare per altri 5 minuti, filtrare e addolcire con un cucchiaio di miele (25 g.). Se ne dovrebbero bere 3 tazze al giorno dopo i pasti.

Clicca qui per vedere gli articoli sui vari disturbi fisici e i relativi rimedi naturali 

Naturopata Guglielmo Carbone      

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.