Zenzero e sue proprietà benefiche principali

Zenzero e sue proprietà benefiche. Il rizoma dello zenzero è un elemento basilare della medicina popolare orientale. Per le sue proprietà, lo zenzero si rivela utile in caso di gas intestinali, anoressia, febbre con brividi, tosse con produzione di muco, diminuzione del desiderio sessuale. I principi attivi contenuti nello zenzero, inoltre, si rivelano utili nell’atonia gastrointestinale, stimolano la secrezione enzimatica, aumentano la peristalsi e il tono muscolare delle pareti dello stomaco e dell’intestino, riequilibrano la flora batterica intestinale inibendo la crescita dei batteri patogeni; stimolano, inoltre, la secrezione salivare e biliare. Lo zenzero si rivela inoltre efficace in caso di malattie infettive, dismenorrea, tubercolosi e anemia. Assunta nella dose di 1 grammo, la polvere di zenzero si rivela un ottimo antidoto contro mal d’auto o mal d’aereo. Lo zenzero, infine, è consigliato per la sua immediata azione contro la nausea in gravidanza. Per uso esterno, lo zenzero si rivela un buon rimedio contro il mal di gola, i dolori reumatici, la cellulite e la cataratta.

Zenzero e sue proprietà benefiche

Zenzero e sue proprietà benefiche: applicazioni pratiche

Digestione difficile: versare una tazza di acqua calda in un cucchiaino di zenzero fresco tritato; lasciare riposare per 10 minuti e bere al bisogno.

Atonia gastrointestinale: preparate un decotto facendo bollire 20 grammi di rizoma di zenzero e 20 grammi di radice di liquirizia in un litro di acqua per 10 minuti; lasciate quindi riposare per altri 10 minuti, filtrate e bevete una tazza dopo pranzo e cena.

Nausea in gravidanza: fate bollire 5 grammi di radice di zenzero in mezzo litro di acqua per 10 minuti; fate quindi riposare coperto altri 10 minuti, filtrate e bevete a tazzine nell’arco della giornata.

Nausea, vomito, mal d’auto: porre una goccia di olio essenziale di zenzero in un fazzolettino e aspirarne l’aroma, oppure masticare un pezzetto di zenzero candito.

Dolori reumatici: miscelate 45 grammi di tintura di zenzero, 45 grammi di alcolato di rosmarino, 5 grammi di essenza di origano, 5 grammi di essenza di sassofrasso e utilizzate il preparato ottenuto 2 volte al giorno per frizioni locali, per un periodo minimo di 2 settimane consecutive.

Cellulite: diluire due gocce di olio essenziale di zenzero e una goccia di olio essenziale di curcuma in un cucchiaio di olio di mandorle dolci e massaggiare con il composto la zona interessata dalla cellulite.

Mal di gola: usare 2 cucchiaini di tintura madre di zenzero diluita in un bicchiere d’acqua precedentemente bollita per fare gargarismi più volte al giorno.

Clicca qui per vedere gli altri articoli sulle piante curative

Naturopata Guglielmo Carbone    

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.