I principali rimedi naturali per la raucedine

Rimedi naturali per la raucedine. Per raucedine si intende una alterazione del tono e del timbro della voce legata a una irritazione a livello della faringe o della laringe che va ad interessare soprattutto le corde vocali. Tra le cause più frequenti possiamo considerare le infezioni virali o batteriche, noduli alle corde vocali, allergie, il fumo, l’alcool o particolari sforzi della voce, ecc. ecc.

Rimedi naturali per la raucedine

Rimedi naturali per la raucedine: applicazioni pratiche

Cipolla, miele: hanno uno spiccato effetto antinfiammatorio, espettorante e antibiotico, proprietà ideali per combattere i problemi alla gola che possono portare alla raucedine. Si taglia mezza cipolla e si frulla fino ad ottenere un impasto succoso, mescoliamo per bene questo impasto con 3 cucchiai di miele (75 g.). Assumere 3-4 cucchiai al giorno di questo composto fin quando non si risolve il problema.

Ananas e miele: grazie al loro contenuto in enzimi e composti antiossidanti, rivelano proprietà antibiotiche e antinfiammatorie utili in caso di raucedine. Si prendono 2 fette di ananas e 2 cucchiai di miele, si mettono in un frullatore e si frullano fino ad ottenere un composto omogeneo. Bere il succo ottenuto 2-3 volte al giorno fino a guarigione.

Bicarbonato di sodio e limone: questo composto alcalinizza l’organismo e, grazie alla sua attività antibiotica, combatte la raucedine. Si diluisce mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio (2 g.) e il succo di mezzo limone in mezza tazza d’acqua tiepida (125 ml), mescolare per bene, aspettare che finisca l’effetto effervescente 1 volta al giorno per 4-5 giorni.

Carote e miele: riducono l’irritazione e l’infezione alla gola cause della raucedine. Si prendono 3 carote, si tagliano e si fanno bollire in mezzo litro di acqua, lasciare bollire per 10 minuti e spegnere il fuoco, si lasciano riposare a temperatura ambiente. Una volta raffreddate spremere le carote ed estrarne il succo, aggiungere 3 cucchiai di miele (75 g.) e mescolare. Assumere 2-3 cucchiai di questo sciroppo ogni 3 ore fino a quando non si risolve il problema.

Timo, limone e miele: questo composto presenta proprietà antibiotiche e antinfiammatorie utili per combattere i vari disturbi che causano la raucedine. Si fa bollire una tazza d’acqua (250 ml), si spegne il fuoco e si aggiunge un cucchiaino di timo (5 g.), si copre il composto e si lascia riposare per 10 minuti, si filtra e si aggiunge il succo di mezzo limone e un cucchiaio di miele (25 g.), si mescola per bene e si beve la bevanda 2 volte al giorno per 3-5 giorni.

Zenzero, limone e miele: lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie, analgesiche e antibiotiche; favorisce l’eliminazione dei germi patogeni e combatte la raucedine. Si fa bollire una tazza d’acqua (250 ml), si aggiunge un cucchiaio di zenzero grattugiato (10 g.), si spegne il fuoco e si fa riposare per 10 minuti, si aggiunge un cucchiaio di miele (25 g.) e il succo di mezzo limone. Assumere 2-3 volte al giorno.

Abbiamo visto i principali rimedi naturali per la raucedine

Clicca qui per vedere gli articoli sui vari disturbi fisici e i relativi rimedi naturali

Cari amici, ho un sogno meraviglioso: dare benessere a quante più persone possibile con l’utilizzo di prodotti completamente naturali e senza effetti collaterali o controindicazioni. Se volete, posso consigliarvi al meglio e in modo completamente gratuito sul trattamento dei vostri disturbi con l’impiego delle sole risorse della natura. Naturalmente non intendo assolutamente sostituirmi al vostro medico e i miei consigli non tenderanno mai a rimpiazzare gli eventuali farmaci da lui prescritti. Potete contattarmi, se volete, al 320/9323852.

Naturopata Guglielmo Carbone      

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.