I principali rimedi naturali per la cattiva digestione

Rimedi naturali per la cattiva digestione: la cattiva digestione o dispepsia è data da una particolare condizione di difficoltà a digerire il cibo ingerito che si evidenzia con dolore o fastidio epigastrico associato a senso di pienezza con possibili eruttazioni, nausea e bruciore di stomaco. Le cause fondamentalmente sono da ascriversi a uno stile di vita irregolare con alimentazione sbagliata, al fumo o anche alla presenza di gastrite, di ulcere di vario tipo o a taluni farmaci.

Rimedi naturali per la digestione difficile

Rimedi naturali per la cattiva digestione: fitoterapia

Ganoderma lucidum: questo fungo stimola la motilità gastrointestinale, tampona l’acidità gastrica, riduce eventuali infiammazioni ed è anche un effetto antistress molto utile nel caso in cui le difficoltà digestive sono secondarie a tensione nervosa. Si assumono da 2 a 4 capsule da 450 mg di estratto al giorno.

Semi di finocchio: sono ricchi di fibre e di principi attivi molto utili in caso di cattiva digestione. La tisana si prepara facendo bollire un bicchiere d’acqua (200 ml), si aggiunge un cucchiaino raso di semi di finocchio (3 g.), si spegne il fuoco e si lascia in infusione per 10 minuti, filtrare, dolcificare a piacere e assumere l’infuso dopo i pasti principali.

Menta: è ricca di mentolo e di enzimi digestivi e quindi molto indicata per facilitare la digestione. Per preparare la tisana si fa bollire una tazza di acqua (250 ml), si aggiunge un cucchiaio di foglie essiccate di menta (10 g.) e si spegne il fuoco, si fa riposare per 5 minuti, si filtra e si beve dopo ogni pasto principale.

Genziana: è ricca di sostanze amare che le conferiscono le caratteristiche proprietà atte a facilitare la digestione. Si frantumano 3 grammi di radice essiccata e si aggiungono in 250 ml di acqua fredda, si porta il tutto ad ebollizione e si lascia a bollire per 2 minuti, si filtra e se ne beve un bicchierino dopo i pasti, mezzogiorno e sera.

Liquirizia: i suoi principi attivi stimolano l’apparato gastrointestinale facilitando la digestione. Per preparare la tisana si fa bollire un bicchiere d’acqua (200 ml) in un pentolino, si taglia la liquirizia a pezzettini e se ne aggiungono 3 cucchiai (45 g.) all’acqua bollente, si lascia in infusione per 5 minuti, si spegne il fuoco e si fa riposare per altri 15 minuti. Consumare la bevanda 2 volte al giorno.

Tessuti a tecnologia FIR

Importanti in caso di difficoltà digestive in quanto regolarizzano la funzionalità gastrointestinale, riducono lo stress, hanno effetti antinfiammatori e stimolanti su tutto l’organismo. Molto utile la maglietta, ma anche i leggins.

Clicca qui per vedere gli articoli sui vari disturbi fisici e i relativi rimedi naturali

Naturopata Guglielmo Carbone      

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.