Cattiva circolazione sanguigna: in cosa consiste?

Circolazione sanguigna: una corretta circolazione sanguigna è fondamentale per la nostra salute perché è proprio attraverso la circolazione sanguigna e quindi col sangue che l’ossigeno e le varie sostanze nutritizie vengono distribuiti in tutti i distretti del nostro corpo. Un suo cattivo funzionamento comporta un insufficiente apporto di queste sostanze ai vari tessuti e quindi uno stato di sofferenza di questi. Le cause principali sono da ascriversi a scarsa elasticità delle pareti dei vasi sanguigni, ad accumulo di colesterolo all’interno di esse, a sangue troppo denso, a malattie cardiovascolari, a sedentarietà, al fumo, all’alcool, ecc. ecc. La cattiva circolazione si manifesta essenzialmente con dolore e pesantezza agli arti, vene varicose e rottura dei capillari, formicolio e crampi, colorazione bluastra della pelle, capelli e unghie che si rompono facilmente, ecc. ecc.

circolazione sanguigna

Rimedi naturali utili per la cattiva circolazione sanguigna

Salice: contiene la salicina, un glucoside che rappresenta uno tra i più potenti anticoagulanti presenti in natura. Si fa bollire una tazza di acqua (250 ml), si aggiunge un cucchiaio di corteccia di salice (5 g.), si copre il tutto e si fa riposare per circa 10 minuti; filtrare e assumere l’infuso ogni giorno 30 minuti prima di fare colazione. Se necessario se ne può prendere un’altra tazza a metà mattinata.

Olmaria: contiene vari principi attivi anticoagulanti e antinfiammatori molto utili in caso di cattiva circolazione. Si prende una tazza d’acqua (250 ml) e si aggiunge un cucchiaino di olmaria (5 g.), si fa bollire, giunta ad ebollizione si copre e si toglie dal fuoco, si fa riposare per 10 minuti e si filtra. Bere una tazza di questo infuso a metà mattina, tutti i giorni.

Sedano: è diuretico e disintossicante, queste proprietà fanno sì che il sangue diventi più sano e più fluido. Lavare e tagliare a pezzetti un gambo di sedano, aggiungerlo in una pentola con un litro di acqua e portare il tutto ad ebollizione; ritirare dal fuoco e coprire con un coperchio, lasciare riposare per 10 minuti. Bere fino a tre tazze di infuso al giorno.

Ortica: tra le altre cose, possiede proprietà anticoagulanti e vasodilatatrici molto utili in caso di difficoltà di circolazione sanguigna. Si prende una tazza di acqua bollente (250 ml), si aggiunge un cucchiaino di ortica (5 g.), si lascia riposare per 10 minuti, quindi si filtra e si beve l’infuso 2 volte al giorno fino al miglioramento dei segni della cattiva circolazione.

Fiori di tiglio: hanno la capacità di rinforzare le pareti delle arterie e quindi hanno una certa importanza nel ridurre i problemi di circolazione. Aggiungere un cucchiaino di fiori di tiglio secco (5 g.) in una tazza d’acqua (250 ml), portare il tutto ad ebollizione, spegnere il fuoco e fare riposare per 10 minuti. Bere una tazza di infuso al giorno a metà mattinata oppure prima di andare a letto fino a quando i miglioramenti non sono evidenti.

Tessuti a tecnologia FIR: questi speciali tessuti hanno, tra le altre tantissime proprietà, quelle di rendere il sangue più fluido, le pareti dei vasi più elastiche, hanno proprietà antinfiammatorie, hanno capacità depuranti, ecc. ecc. tutti fattori molto importanti per il miglioramento della circolazione sanguigna.

Clicca qui per vedere gli altri articoli sulle piante curative

Naturopata Guglielmo Carbone      

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.