Studio su tessuti FIR a cura della Prof.ssa Maurizia Botti

Studio su tessuti FIR: realizzazione, con filato Nilit® Innergy, di una linea di tessuti tecnici dalle caratteristiche altamente performanti realizzati dal Maglificio Ripa spa sfruttando il principio del FIR. Obiettivo dello studio su tessuti FIR è dimostrare l’effettiva efficacia del tessuto funzionalizzato con biominerali, attraverso la comparazione con tessuto Classic di confronto, di stessa composizione, ma non funzionalizzato.

Coordinatrice dello studio è Prof.ssa Maurizia Botti, Politecnico di Milano, con la collaborazione di:

– Università di Genova – Ing. Gian Guido Ramis

– Politecnico di Torino – Prof.ssa Ada Ferri – Dott.ssa Francesca Dotti

– Istituto Centro Cardiologico Monzino – Equipe Prof. Pier Giuseppe Agostoni

Studio su tessuti FIR

Studio su tessuti FIR

Lo studio su tessuti FIR prevede test in patch e test in vivo.

La prima fase dello studio su tessuti FIR si è svolto presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica e Ambientale (DICCA) dell’Università di Genova, sotto la direzione del Prof. Gianguido Ramis.

Sono stati eseguiti gli spettri infrarossi a trasformate di Fourier (FT-IR) del tessuto Innergy e del corrispondente denominato Classic. In allegato la relazione, dalla quale si evidenzia una significativa variazione della linea di base nell’intervallo spettrale tra 1900 e 1700 cm-1 indicante un maggiore assorbimento di radiazione da parte del materiale Innergy. Tale andamento, sia pur con intensità diversa, è osservabile in tutti gli spettri Innergy. Un comportamento di questo genere è compatibile con la presenza di una sostanza inorganica incorporata saldamente alla fibra poliammidica e in grado di interagire, assorbendola prima e riemettendola secondo le normali regole di rilassamento del legame chimico, con una radiazione infrarossa compresa tra gli 800 e 2000 cm-1 (vale a dire comprendente la frequenza termica emessa da un corpo umano).

L’esito di tale sperimentazione ha creato la premessa per la prosecuzione del test in vivo, al fine di valutare l’effetto di capi d’abbigliamento funzionalizzati con minerali naturali IR-reflecting sulla fisiologia umana.

Studio su tessuti FIR in relazione alle prestazioni fisiche

La seconda fase dello studio su tessuti FIR si è svolta presso il Centro Cardiologico Monzino, dall’Equipe medica diretta dal Prof. PierGiuseppe Agostoni, con la collaborazione del Politecnico di Torino, Prof.ssa Ada Ferri e Dott.ssa Francesca Dotti.

Sono stati confezionati dieci completi underwear in colore nero con tessuto Innergy e altrettanti con tessuto Classic. Il tessuto Innergy è identificato dalle cuciture arancio (A), mentre il Classic dalle cuciture verdi (V).

I test sono stati eseguiti in doppio cieco, ovvero i volontari non sapevano quale capo contenesse i biominerali. Sono stati compilati dai volontari due questionari: uno all’inizio dell’attività fisica ed uno al termine, allo scopo di determinare il comfort fisico percepito.

Durante l’attività fisica sono stati indagati sia parametri strettamente medici, derivanti da un test da sforzo cardiopolmonare unito all’analisi della concentrazione del lattato nel sangue, e altri legati al comfort termo-fisiologico dei capi d’abbigliamento, quali temperatura e umidità del microclima e valutazione delle sensazioni soggettive.

L’analisi dei parametri medici ha portato ad evidenziare un effetto benefico dei capi d’abbigliamento funzionalizzati con minerali naturali in termini di tolleranza all’esercizio. Dall’analisi dei parametri influenzati dai capi d’abbigliamento IR-reflecting, si può ipotizzare un’azione dei raggi infrarossi sul microcircolo periferico, garantendo così un miglior trasporto dell’ossigeno ai tessuti muscolari e favorendo l’allontanamento delle sostanze di rifiuto dagli stessi. Indossando l’abbigliamento funzionalizzato con minerali naturali, si evidenzia, inoltre, una diminuzione della concentrazione di acido lattico nel sangue, ciò vuol dire che la soglia anaerobica sopraggiunge più lentamente, rendendo possibile protrarre più a lungo l’attività fisica.

Dall’analisi dei dati di temperatura e umidità del microclima, non si ottengono differenze significative indossando il capo d’abbigliamento funzionalizzato piuttosto che il placebo. Questo è indice che l’aggiunta dei minerali naturali non alterano il trasporto di calore e umidità dal corpo verso l’ambiente.

Infine, l’analisi dei questionari ha evidenziato che il miglioramento di alcuni parametri fisiologici si traduce in un miglior comfort termo-fisiologico percepito con l’abbigliamento funzionalizzato con minerali naturali.

Al temine dell’attività fisica, soltanto il 20% dei volontari percepiscono una sensazione di caldo con l’abbigliamento con minerali naturali, mentre questa percentuale sale al 60% nel caso dell’abbigliamento placebo.

Per una consulenza gratuita sui prodotti “Biorei” telefona a:

Naturopata Guglielmo Carbone

Telefono, WhatsApp o SMS 320/9323852                     Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.