Olio essenziale di timo serpillo

Olio essenziale di timo serpillo

Olio essenziale di timo serpillo: generalità

Olio essenziale di timo serpillo: viene ricavato mediante distillazione in corrente di vapore dalle cime fiorite del Thymus serpyllum o Timo bianco, una pianta perenne, cespugliosa, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae.

La nota che caratterizza l’olio essenziale di timo serpillo è la nota di testa e il suo profumo è caldo e speziato.

olio essenziale di timo serpillo

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di timo serpillo

L’olio essenziale di timo serpillo è considerato l’antibiotico per eccellenza per le sue eccezionali proprietà antibatteriche e antivirali soprattutto a carico delle vie aeree superiori. Ha un’azione essenzialmente balsamica, antisettica ed espettorante molto utile per sciogliere il catarro e calmare la tosse. Risulta efficace anche per le infezioni e le ulcere alla bocca e alla gola e per le tonsilliti. Ha effetto rilassante sulla muscolatura liscia dell’intestino e quindi combatte gli spasmi intestinali (antispasmodico). Ha dimostrato una certa efficacia anche contro i funghi. Ha attività antiallergica e antinfiammatoria. A livello dell’apparato digerente risulta un buon carminativo, cioè promuove l’espulsione di gas, elimina i vermi parassiti dell’intestino ed ha anche attività astringente, cioè trattiene i liquidi ed è quindi un efficace antidiarroico. Rafforza il sistema immunitario ed è un purificante dell’aria.

Applicazioni pratiche dell’olio essenziale di timo serpillo

– Diffusione ambientale: mettere una goccia di olio essenziale in un diffusore ambientale per ogni mq dell’ambiente circostante. Utile per purificare l’aria e per operare un certo rilassamento nervoso.

– Suffumigi: mettere 15 gocce di olio essenziale in una bacinella di acqua ben calda, coprire il capo con un asciugamani e inspirare profondamente più volte il vapore sprigionato dall’acqua. Serve per esplicare la sua azione balsamica, antisettica ed espettorante sulle vie aeree superiori.

– Uso interno: mettere 1-2 gocce in una zolletta di zucchero o in un cucchiaino di miele e assumerlo. È utile per la sua attività antispasmodica, carminativa e astringente.

– Massaggi: qualche goccia in olio di mandorle dolci e massaggiare il petto. In caso di tosse, catarro e per calmare l’ansia. Qualche goccia direttamente sulla fronte in caso di sinusite e mal di testa.

Controindicazioni all’uso dell’olio essenziale di timo serpillo

Non utilizzarlo su pelli lesionate o ipersensibili; evitare l’uso vicino agli occhi; non utilizzarlo su bambini sotto i due anni di età.

 

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.

Ganoderma

Ganoderma