Caratteristiche della rucola

rucola

 

 

 

 

 

 

La rucola è una pianta erbacea cespitosa, con fusto (20-40 cm) eretto e foglie basali, pennatosette, lobate, diversamente incise, intensamente profumate. I fiori, bianco-giallastri con sfumature viola, sono portati da steli fiorali alti e ramificati e compaiono dalla primavera all’estate. La rucola è una pianta rustica, cresce lungo i bordi delle strade, negli incolti, nei campi, preferibilmente in posizioni solatie, fino agli 800 metri di quota. Viene spesso coltivata in varietà selezionate per il piacevole aroma delle foglie.

La rucola viene anche chiamata ruchetta.

Della rucola si usano le foglie più tenere colte da maggio fino ai primi geli. Va generalmente consumata fresca.

rucola-1

 

 

 

 

 

 

 

Proprietà della rucola

La rucola è aperitiva, diuretica, emolliente, antiscorbutica.

Impiego della rucola

La rucola, nell’alimentazione, stimola la ripresa dell’organismo in caso di astenia, debolezza psicofisica, convalescenza. Per una cura diuretica e disintossicante utilizzarla quotidianamente per almeno 15 giorni. La rucola può essere impiegata per disinfettare e cicatrizzare le ferite. Insieme alla bardana e alle radici di ortica compone una lozione utile per la pulizia del cuoio capelluto affetto da seborrea. Negli ultimi anni è stato riscoperto l’aroma piccante della rucola e le foglie tenere vengono spesso servite in insalata e per aromatizzare sughi, carni e frittate. Attenzione però, la rucola selvatica ha un sapore molto più piccante di quella coltivata nell’orto, usatene quindi dosi minori.

rucola-2

 

 

 

 

 

Curiosità sulla rucola

Sembra che il consumo di foglie fresche di rucola sia un valido aiuto in caso di impotenza sessuale e sin dall’antichità è stata consigliata, o viceversa vietata, per le sue virtù afrodisiache.

Naturopata Guglielmo Carbone       Tel. 320 9323852

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.