Caratteristiche del Cordyceps sinensis: il fungo delle meraviglie

Cordyceps sinensis: è un fungo abbastanza raro e soprattutto nei Paesi Orientali è considerato molto importante per la salute delle persone tanto da essere venerato come un qualcosa di estremamente sacro. Cresce soprattutto nelle montagne del Tibet tra i 4.000 e i 6.000 metri, è stato notato anche nelle montagne della Cina, del Nepal o del Bhutan, ma sempre a quell’altitudine. Il suo nome deriva dalle parole latine “cord”, bastone, e “ceps”, testa, per il fatto che il micelio si sviluppa dalla larva mummificata di un lepidottero dando origine al corpo fruttifero allungato, simile a un rametto di colore marrone e privo di cappello.

Proprietà del Cordyceps sinensis

cordyceps

 

 

 

 

 

 

 

 

Una delle proprietà più importanti del Cordyceps sinensis è quella di incrementare in modo rilevante i livelli di ATP nel sangue, l’ATP (adenosinatrifosfato) è la sostanza che rappresenta la principale fonte di energia dell’organismo e quindi un suo aumento determina una maggiore capacità di resistenza agli sforzi prolungati e un quindi un minore affaticamento, una maggiore forza di contrazione nei muscoli e una migliore capacità di recupero.

Il Cordyceps sinensis ha anche una funzione molto importante nell’attività sessuale sia maschile che femminile in quanto determina un aumento della libido regolarizzando i livelli ormonali; inoltre aumenta l’energia e la vitalità cellulare degli spermatozoi e dell’ovocellula combattendo quindi l’infertilità sia maschile che femminile.

Il Cordyceps sinensis ha un effetto potenziante o modulante sul sistema immunitario, ciò comporta una notevole resistenza dell’organismo all’insorgenza di numerose malattie e nello stesso tempo una maggiore capacità nel combattere eventuali allergie e malattie di origine autoimmunitaria.

Nell’anziano migliora la qualità del sonno, il tono dell’umore, dà più energia, migliora il respiro, rinforza la memoria e dà più lucidità mentale.

Cordyceps 1

 

 

 

 

 

 

 

A livello cardiaco, il Cordyceps sinensis regolarizza l’aritmia cardiaca senza effetti collaterali, migliora l’ossigenazione e la tonicità del cuore. Anche i reni colpiti da patologie o trapiantati ne traggono beneficio in quanto questo fungo è in grado di rigenerare o rivitalizzare parti compromesse di questi organi migliorandone la funzionalità e riducendo il rischio di infezioni. Il fegato viene disintossicato e, quindi, viene migliorata la sua funzionalità combattendo la cirrosi. Inoltre si è visto come il Cordyceps sinensis possa avere effetti notevolmente positivi in caso di asma, di bronchite e di tutte le malattie respiratorie in genere. Non si può non menzionare la sua azione protettiva verso i danni procurati dalla radioterapia e dalla chemioterapia e la sua notevole capacità di prevenire e di combattere i tumori.

Infine studi recenti hanno accertato la presenza nel fungo di nuovi antibiotici come la cordicepina, la quale ha dimostrato notevoli capacità antibatteriche anche riguardo quei batteri che hanno sviluppato resistenza verso vari tipi di antibiotici.

Per quanto riguarda il Cordyceps sinensis non è stato rilevato alcun tipo di effetti collaterali.

Naturopata Guglielmo Carbone 

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

   

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.