La tecnologia del calore dei raggi FIR e della molecola bioattiva

Kristal med e dolori articolari. Negli anni ’80 è stata scoperta la tecnologia del calore’ dei raggi FIR (“Raggi Infrarossi Lontani”) che oggi viene applicata in vari campi medico-sanitari con risultati estremamente entusiasmanti per i dolori articolari. Questa scoperta si basa su una particolare molecola biominerale che viene integrata, attraverso un processo avanzato di nanotecnologia, in un tessuto di altissima qualità.

Kristal med e dolori articolari

 

 

 

 

 

 

 

 

Kristal med e dolori articolari: la terapia basata sull’azione della biomolecola attiva

Da sempre si conoscono i grandi benefici apportati al nostro organismo dai fanghi terapeutici, questi fanghi contengono alcuni tipi di minerali che sono stati accuratamente analizzati e studiati da un team di ricercatori scientifici sudcoreani. E’ proprio grazie a questi studi che è stata individuata l’azione di una molecola biominerale in grado di curare in modo efficace e naturale al 100% i dolori articolari ed altri tipi di patologie. La nuova terapia antalgica (antidolorifica) basata su questa molecola viene già applicata in Germania, mentre in Italia è stata approvata l’11 luglio 2015 dal Ministero della Salute. Questa linea, denominata Kristal med, combatte e vince i dolori articolari senza contare i numerosi altri benefici per la salute, la bellezza ed il benessere psico-fisico.

B) Kristal med

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kristal med e dolori articolari: come questa biomolecola sfrutta ed amplifica i raggi FIR (“Raggi Infrarossi Lontani”)

Come funziona questa nuova terapia antalgica naturale ed in che modo è in grado di abbattere i dolori articolari ed altri tipi di dolore? Un copri-materasso, una coperta e vari tipi di fasce (veri e propri dispositivi medici certificati dal Ministero della Salute nella categoria ‘articoli antalgici’, antidolorifici ad azione farmacologica) sono in grado di rigenerare il corpo non solo durante il sonno, ma anche nell’arco di tutta la giornata. La molecola in questione è stata integrata all’interno della lana merinos (di cui sono composti i vari dispositivi) ed entra in azione quando siamo a contatto con questi dispositivi, rafforzando cellule e tessuti danneggiati.

Il processo terapeutico avviene in quattro fasi distinte: 1) i raggi FIR emessi dal sole vengono assorbiti dal nostro corpo; 2) i raggi FIR vengono emessi dal nostro corpo e vengono trasmessi ai dispositivi; 3) la molecola attiva amplifica questi raggi di ben 500/600 volte; 4) dopo essere stati amplificati, i ‘raggi infrarossi lontani’ vengono restituiti al corpo per aiutarlo a combattere i dolori articolari e non solo. La terapia funziona: è stata testata al CNR, certificata al Centro di Scienze Motorie e Rieducazioni Funzionali Kinetec e sono disponibili diversi report di valutazione clinica.

Kristal med e dolori articolari: i risultati relativi all’azione della biomolecola attiva

C) Kristal med

 

 

 

 

 

 

 

 

L’azione di questa molecola biominerale è stata regolarmente sperimentata e testata su diversi pazienti in cura presso varie cliniche, affetti da dolori articolari ed altre tipologie di dolore. Dai risultati dei test emerge che il 96% dei soggetti ha riscontrato subito benefici mentre il 52% è, addirittura, guarito da specifiche patologie. Oltre ad abbattere il dolore, questa terapia fa molto di più: migliora la circolazione sanguigna ed il metabolismo, rafforza il sistema immunitario, è un potente anti-ossidante e quindi utile anche per la bellezza e l’antinvecchiamento, riduce i valori del diabete, combatte lo stress, ecc. ecc.

Clicca qui per vedere gli altri articoli su Kristal med

Naturopata Guglielmo Carbone   

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.