Acne e Ganoderma: la scelta di Roberta

Acne e Ganoderma: Roberta risolve il suo problema.

Roberta è una ragazza di 18 anni e ha un problema molto grave per una ragazza della sua età; soffre di acne in una forma abbastanza estesa che le ricopre buona parte del volto. Questo inconveniente le comporta uno stato quasi depressivo, non esce più di casa se non per andare a scuola e trascura anche i rapporti con i suoi compagni di classe vergognandosi anche un po’ per quel viso non proprio liscio e pulito; lo specchio per lei è diventato il nemico numero uno ed è sempre nervosa e intrattabile. Ha provato di tutto, creme e farmaci di vario tipo, ma non ha migliorato di molto la sua situazione.

Acne e Ganoderma: la migliore soluzione per Roberta.

ganod

 

 

 

 

 

 

Roberta viene da me per provare qualche rimedio a base di prodotti naturali; io la sto ad ascoltare, mi dice che anche il ciclo mestruale non è molto preciso e che non ce la fa più a vivere in quelle condizioni, mentre vorrebbe uscire e divertirsi con gli amici. Io le dico che deve avere fiducia e che risolveremo il suo problema grazie alla micoterapia. Le consiglio un trattamento a base di Ganoderma lucidum, Cordyceps e di Vitamina C. Il Ganoderma lucidum agisce in diversi modi nei confronti dell’acne; prima di tutto facilita lo smaltimento dei grassi i quali, andandosi a depositare nelle ghiandole sebacee della pelle, rappresentano la prima causa della formazione dei foruncoli che caratterizzano l’acne; in secondo luogo esercita un’azione antinfiammatoria indispensabile per la risoluzione dei foruncoli; inoltre fluidifica il sebo il quale se, invece, troppo denso, ostruisce il poro cutaneo favorendo la formazione dei foruncoli; infine il Ganoderma lucidum agisce anche a livello degli estrogeni e del testosterone regolandone l’azione e quindi impedendo che questi possano causare la formazione dell’acne.

Il Cordyceps ha un’azione simile al Ganoderma lucidum e, in più, agisce in sinergia con questo potenziandone notevolmente l’efficacia. La Vitamina C agisce sul Ganoderma lucidum rompendo le sue lunghe molecole, rendendolo più assorbibile a livello intestinale e quindi conferendogli una maggiore e più rapida efficacia. In aggiunta consiglio a Roberta di limitare al massimo l’assunzione di formaggi e di latte che sono ricchi di grassi.

Acne e Ganoderma lucidum e Roberta non ha più acne.

acne e ganoderma

 

 

 

 

 

 

 

Al primo mese di trattamento si verifica già una certa riduzione di buona parte dell’estensione dell’acne e la pelle si dimostra meno unta e più liscia. Dopo quattro mesi quasi tutti i foruncoli sono scomparsi e dopo sei mesi non c’è più alcuna traccia di loro. Rimangono le cicatrici e quelle gradualmente vanno via sempre continuando il trattamento per altri quattro-cinque mesi. Adesso Roberta ha la pelle liscia, morbida e, soprattutto, sana; ha ripreso ad uscire con gli amici, è allegra ed è rinata a nuova vita.

 UNA RACCOMANDAZIONE: FATE MOLTA ATTENZIONE NELLO SCEGLIERE LA MIGLIORE QUALITA’ DI GANODERMA LUCIDUM; SUL MERCATO SI POSSONO TROVARE PRODOTTI MOLTO SCADENTI.

Clicca qui per vedere altri articoli sul Ganoderma lucidum

Naturopata Guglielmo Carbone

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.