Caratteristiche del sambuco

Sambuco: è un alberello o arbusto (6 m) con corteccia grigio scura e rami che all’interno contengono un midollo bianco. Le foglie, di colore verde brillante, sono picciolate, opposte, imparipennate, con 5-7 foglioline ovato-lanceolate appuntite, a margine dentato. I fiori sono bianchi e profumati, raccolti in vistose false ombrelle piatte, su lunghi piccioli; compaiono a fine primavera-estate. Il frutto è una piccola bacca succosa che a maturazione assume un bel colore nero lucente. Questa pianta è comune lungo i viottoli e i torrenti, in incolti e boscaglie, viene spesso utilizzato per formare siepi divisorie tra i campi.

Se ne utilizzano i fiori, i frutti maturi e la seconda corteccia; possono essere essiccati in luogo asciutto e ventilato. Per uso alimentare si possono usare i giovani getti apicali e le ombrelle fiorali con fiori ancora chiusi.

sambuco

 

 

 

 

 

 

 

Proprietà del sambuco

Sudorifero, bechico, lassativo, risolvente, diuretico.

Impiego del sambuco

Sotto forma di decotto, di infuso, di sciroppo, di succo e di vino viene utilizzato per febbre e stati influenzali, per eliminare gli acidi urici e favorire la sudorazione. Per uso esterno si possono fare cataplasmi di fiori e di foglie pestate per emorroidi e ascessi, di soli fiori per geloni e attacchi di gotta. Il decotto è utile in lavaggi per schiarire la pelle del viso e in compresse per scottature e arrossamenti. In cucina si possono impiegare i frutti del sambuco per la preparazione di gelatine e marmellate; i giovani getti terminali, privati delle foglioline, vengono lessati a lungo e serviti come gli asparagi; le ombrelle fiorali si possono friggere.

sambuco

 

 

 

 

 

 

 

Avvertenze sull’uso del sambuco

Tutta la pianta (ma soprattutto i frutti) consumata in dosi elevate causa nausea, vomito e dolori addominali; va evitata da chi soffre di stomaco debole. Non confondere le bacche di sambuco con quelle di altre specie velenose.

Curiosità sul sambuco

In montagna si trova un altro tipo di sambuco (S. racemosa) con frutti di colore rosso che ha le stesse proprietà di quello nero.

Clicca qui per vedere gli altri articoli sulle piante curative

Naturopata Guglielmo Carbone    

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.