Caratteristiche del noce

Noce: è un albero vigoroso (20 m), con portamento possente e ramificazioni solide, corteccia di colore grigio-cinerognolo che tende a screpolarsi con l’invecchiamento. Le foglie, piuttosto grandi, sono imparipennate e composte da sette-nove foglioline. In primavera compaiono i fiori: di colore verdastro e riuniti in amenti pendenti quelli maschili, raggruppati in due-cinque alle estremità dei rami quelli femminili. Il frutto è una drupa ovoidale, ricoperto da un mallo polposo verde all’inizio, scuro e oleoso a maturazione. Tipico delle zone montane, quest’albero viene frequentemente coltivato sia in ambiente alpino che appenninico, dai 500 ai 1.000 metri di quota.

Se ne utilizzano le foglie raccolte in estate e fatte essiccare in luogo ombroso; il mallo fresco, quando è ancora verde; i frutti (le noci) raccolti in ottobre e fatti essiccare.

noce

 

 

 

 

 

 

 

Proprietà del noce

E’ ricco di vitamine A, PP e gruppo B, oli e tannini soprattutto; è nutritivo, tonico, stimolante, stomachico, blandamente lassativo (la corteccia).

Impiego del noce

L’infuso, lo sciroppo o il vino di noce è impiegato in caso di anemia e stanchezza, rachitismo, digestione difficile e depurazione dell’organismo. Molti sono gli usi esterni: il succo del mallo viene utilizzato contro le verruche, il cataplasma delle foglie per le ulcere cutanee, le irrigazioni di decotto per la leucorrea e le infiammazioni vaginali, i gargarismi con l’infuso per le infiammazioni di bocca e gola, impacchi e lavaggi per la crosta lattea, le irritazioni della pelle e le infiammazioni degli occhi. Tra gli usi cosmetici c’è l’infuso per lavare i capelli contro forfora e caduta e da mettere nell’acqua del bagno per tonificare ed ammorbidire la pelle. Il frutto secco viene utilizzato in cucina per il consumo tal quale e la preparazione di dolci e liquori.

noce

 

 

 

 

 

 

 

 

Avvertenze per l’uso del noce

Non si deve associare con altri rimedi se non dietro prescrizione medica, è infatti incompatibile con taluni vegetali. Le noci e l’olio di noce non vanno conservati a lungo perché soggetti a irrancidimento.

Clicca qui per vedere gli altri articoli sulle piante curative

Naturopata Guglielmo Carbone    

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza

 

Diploma

Attestato

 

Nota informativa: i contenuti di questo sito hanno carattere informativo e non si sostituiscono in alcun modo alla valutazione di un medico, nè ad eventuali terapie in atto. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni sono da considerarsi di tipo culturale e informativo.