Caro dottore… Proposta dell’informatore medico

Caro dottore, se da lei venisse un informatore medico che godesse della sua piena fiducia e le proponesse un farmaco, a suo dire, miracoloso, lei cosa farebbe? Sicuramente ne vorrebbe sapere di più. E se questo informatore le dicesse che è stato ampiamente provato che si tratta di un farmaco senza assolutamente nessun effetto collaterale? Lei incomincerebbe ad avere meno dubbi, ma vorrebbe sapere quale patologia cura nello specifico. Allora l’informatore le direbbe che questo farmaco non cura una malattia in particolare, ma che agisce sull’organismo in molteplici modi; prima di tutto potenziando il sistema immunitario, poi ossigenando il sangue, poi depurando le cellule favorendo quindi l’eliminazione di sostanze tossiche e di rifiuto, poi ancora, essendo naturalmente alcalino, determinando una riduzione delle condizioni di acidosi metabolica.

Caro dottore

 

 

 

 

 

Inoltre l’informatore medico le direbbe che questo farmaco abbassa il colesterolo nel sangue, abbassa i trigliceridi, regola l’ipertensione arteriosa, inibisce l’aggregazione piastrinica, è un potente antiossidante e un potente antinfiammatorio, ecc. ecc. Naturalmente l’informatore medico le direbbe anche, ma lei lo avrebbe già capito, che quel farmaco, avendo tutte queste proprietà, determinerebbe nell’organismo umano una maggiore resistenza alle malattie e una maggiore capacità di combatterle, determinerebbe uno stato di salute e di benessere in tutti gli organi e apparati che potrebbe prolungarsi indeterminatamente nel tempo, determinerebbe una maggiore capacità di affrontare performance impegnative sia fisiche che intellettive e sicuramente assicurerebbe una longevità maggiore e in piena autosufficienza.

L’informatore e la storia di sua madre

anziana

 

 

 

 

 

 

 

 

A questo punto, caro dottore, se l’informatore e la casa farmaceutica godessero della sua piena fiducia, lei dovrebbe essere convinto del valore di quel farmaco. Ma l’informatore vuole aggiungere un’ulteriore riprova per dare ancora più valore al farmaco e racconta come sua madre,  82 anni, fino a qualche tempo prima era preda di diversi problemi fisici; aveva una colite che la perseguitava da decine di anni e che nessun farmaco era riuscito a debellare, aveva dolori articolari di tutti i tipi, aveva problemi al fegato, aveva sempre mal di testa di origine sconosciuta, soffriva d’insonnia, ecc. ecc. Insomma era costretta ad andare almeno una volta la settimana dal medico curante, il quale, poverino, non poteva fare altro che ordinare ogni volta gli accertamenti del caso; in base a questi, poi, prescriveva la terapia farmacologica che regolarmente non portava ad alcun effetto. “Poi”, aggiunge l’informatore, “circa dieci mesi fa, ho conosciuto questo farmaco miracoloso, l’ho fatto assumere a mia madre ed è da dieci mesi che mia madre non accusa più alcun disturbo, è da dieci mesi che non andiamo più dal medico, anzi, adesso, lei è piena di energia e di vitalità e, non solo, in questo lasso di tempo ha fatto due volte le analisi al sangue e tutte e due le volte tutti i valori sono risultati perfettamente nella norma e questo per una donna di 82 anni è qualcosa di veramente miracoloso”.

Caro dottore… La realtà dell’informatore medico

ganod

 

 

 

 

 

 

Caro dottore, adesso le devo fare una confessione, quell’informatore non esiste e non esiste neppure quel farmaco, in quanto farmaco. In realtà esiste un fungo completamente naturale e biologico al 100% che ha le stesse identiche proprietà di quel farmaco, esiste quella donna di 82 anni che assume gli estratti di questo fungo da circa dieci mesi e non ha più alcun disturbo ed esiste anche un medico che può avvalorare i disturbi precedenti di quella donna e il fatto che da circa dieci mesi quella donna non è costretta a ricorrere alle sue cure.

Quella donna è mia madre, il fungo miracoloso è il Ganoderma lucidum e quell’ipotetico informatore potrei essere io perché è da dieci mesi che propongo ed illustro le proprietà del Ganoderma lucidum.

La reale proposta del vero informatore medico

anziani 2

 

 

 

 

 

 

Chiudo questo scritto, caro dottore, proponendole una riflessione: provi a pensare se i suoi pazienti (anche se non tutti) assumessero il Ganoderma lucidum, provi a pensare anche se solo una parte di loro avessero gli stessi benefici che ha avuto mia madre, il risultato sarebbe qualcosa di eccezionale, una buona parte dei suoi pazienti si ritroverebbero in breve tempo in piena salute e lei avrebbe la loro incondizionata riconoscenza e un eccellente motivo di grandissima soddisfazione, inoltre i suoi colleghi sarebbero invidiosi di lei e vorrebbero sapere come ha fatto ad ottenere quei risultati straordinari e, pensando un po’ più in grande, se l’uso del Ganoderma lucidum avesse una adeguata diffusione, avremmo ospedali meno affollati, una sanità più efficiente e una popolazione più sana e attiva.

Caro dottore, se ritiene che sia il caso, può contattarmi quando vuole.

Per i miei recapiti basta cliccare su Contatti.

Naturopata Guglielmo Carbone      

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza