Network marketing e sistemi piramidali: il primo è legale i secondi no!

Network marketing e sistemi piramidali: Attivare un business su internet, ormai è appurato, è la cosa migliore da fare per chi vuole avere degli ottimi guadagni e raggiungere un buon livello di successo, ma bisogna fare attenzione agli schemi piramidali, alle catene di S. Antonio e agli schemi di Ponzi. Alcuni sono camuffati da Multi Level Marketing o network marketing ma in realtà nascondono ben altri sistemi truffaldini. Vediamo di capire le differenze tra network marketing e schemi piramidali.

piramide

 

 

 

 

Network marketing e sistemi piramidali: Se parliamo di MLM o di network marketing, intendiamo riferirci ad un sistema di vendita su più livelli. In pratica l’incaricato non guadagna tanto sulle vendite quanto sulla sponsorizzazione del prodotto e/o servizio. Attenzione, sponsorizzazione non vuol dire mero reclutamento di personale, bensì iscrizione di persone in attività in funzione dell’impegno di queste a far conoscere i prodotti e a venderli. Il cuore del business è la creazione di una rete di vendita propria. Quindi, ripeto: nel MLM e nel network marketing esiste un’azienda fisica che commercializza prodotti e/o servizi e i profitti arrivano dalla vendita dei prodotti o dei servizi; nei sistemi piramidali avviene invece qualcosa di diverso.
Gli schemi piramidali finanziari e quelli di Ponzi (la differenza è minima) al contrario, rappresentano un mero reclutamento di nuovi adepti, ma in realtà non c’è alcun prodotto da vendere. Oppure il prodotto negli schemi piramidali può esserci ma non ha mercato (ad esempio tentare di vendere ebook in lingua inglese nel mercato italiano). In pratica per partecipare all’interno dello schema, occorre versare una cifra X, generalmente molto alta, e reclutare nuovi adepti. Inutile dire che questi sistemi piramidali sono destinati a chiudere entro breve termine. Negli schemi piramidali guadagna chi arriva per primo. Ai livelli successivi i guadagni sono sempre di meno e il reclutamento di nuovi adepti diventa via via più difficile. Alla fine i guadagni non sono più garantiti e il sistemi piramidali collassano.

Ecco come distinguere un network marketing di vendita diretta reale dagli schemi piramidali tout court.

network 5

 

 

Il Ganoderma lucidum come possibilità di guadagno

 

Il network marketing

1. Il network marketing offre prodotti di altissima qualità.
2. Nel network marketing le opportunità di guadagno si basano esclusivamente sull’effettiva vendita dei prodotti.
3. Nel network marketing l’investimento iniziale è minimo ed è coperto da garanzia di soddisfazione.
4. Il network marketing offre solide opportunità imprenditoriali a lungo termine.
5. Nel network marketing ci sono offerte molto convenienti di corsi formativi di alta qualità.
6. Nel network marketing ci sono alti standard di tutela del consumatore, come la garanzia di soddisfazione e il diritto di recesso.

I sistemi piramidali

1. I sistemi piramidali offrono prodotti difficilmente rivendibili.
2. Nei sistemi piramidali la remunerazione avviene esclusivamente in base alla quantità di nuovi iscritti.
3. I sistemi piramidali spesso impongono alte quote d’ingresso e obbligano i partecipanti ad acquistare grossi quantitativi di merce.
4. Nei sistemi piramidali non ci sono corsi di formazione o se presenti vengono offerti a prezzi molto alti.
4. I sistemi piramidali sono truffe solitamente destinate a scomparire nel giro di pochi mesi.
5. Nei sistemi piramidali non sono previsti diritti di recesso né garanzie di soddisfazione e se ci sono, sono difficilmente attuabili
Ci sarebbe da aggiungere che spesso il confine tra le due realtà non è così netto, ad ogni modo i criteri sono questi.

Network marketing e sistemi piramidali: perché non devi partecipare ai sistemi piramidali!

piramide 3

 

 

 

Chiariti questi punti, ti dico perché non dovresti mai partecipare ad uno schema piramidale:

1.I sistemi piramidali sono illegali (rischiano tutti i partecipanti, non solo il creatore dello schema)
2.I sistemi piramidali rappresentano il metodo più rapido per farsi bloccare l’account PayPal. Se PayPal ti blocca l’account per 180 giorni, non potrai toccare i tuoi soldi prima di 6 mesi. Terminato questo periodo, quasi sicuramente PayPal ti chiuderà l’account per sempre.
3.Se utilizzi Facebook per dei sistemi piramidali, questo social network potrebbe disattivarti l’account. Facebook vieta di: “intraprendere azioni di marketing multi-livello illegali, come i sistemi piramidali” quindi, se hai più business online basati su PayPal o su Facebook, la chiusura dell’account si rivelerà un disastro totale. Ne vale la pena?

DXN 3

 

 

 

 

 

 

 

 

DXN è il network marketing perfetto e non ha assolutamente niente a che fare con un sistema piramidale.

Guglielmo Carbone      

WhatsApp o SMS 320/9323852                                         Facebook: Naturopata Guglielmo Carbone

Sito web: www.salutebenesserebellezza.it                    Facebook: Salute, benessere e bellezza